Storia dello Yemen

F. Sabahi, Storia dello Yemen, Bruno Mondadori, Milano 2010.

Da un po’ di tempo sono in aumento le pubblicazioni che adottano un approccio paese anche per quanto riguarda il mondo arabo. È il caso di Storia dello Yemen che, pur essendo un testo compilativo, permette al lettore di farsi un’idea di un paese che resta ai margini dell’informazione e perché “Scrivere di Yemen è un modo per ribadire che la penisola araba non è solo saudita, ricca di petrolio e in buona misura artificiale” (p. 3).

Il volume, inoltre, dedica un’attenzione particolare all’aspetto culturale, inserendolo, ove cogente, nella narrazione della storia e collocandosi così in un nuovo modo di fare storia, sempre interessante.

Accando alla trattazione principale, che va dalla fine dell’ottocento ai giorni nostri e si conclude con alcune considerazioni sullo Yemen contemporaneo, Sabahi inserisce delle schede di approfondimento su alcuni argomenti “caldi”: la condizione femminile, il qat, i diritti umani e così via.

Concludono il volume una cronologia, un ampio glossario e alcune indicazioni bibliografiche.

Per sua formazione, Sabahi, oltre a essere docente universitaria, è anche un’affermata giornalista specializzata in Medio Oriente. Questa sua doppia formazione si sente nella scrittura e rende la lettura del volume piacevole.

Questa voce è stata pubblicata in Pillole. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.