Abilitazioni nazionali

Fino al 20 novembre 2012 è possibile presentare domanda per le abilitazioni nazionali a posti universitari di associato e ordinario.

La procedura è on line e le pubblicazioni vengono caricate sul sito del CILEA in formato pdf (che poi sia quello corretto non si sa, è stata fatta un’interrogazione…). Ora il pdf dev’essere un post print, ovviamente, e quindi si è attivato un delirio di mail degli autori che chiedono il loro contributo o la loro monografia in questo formato agli editori.

Alcuni, come Il Mulino, rispondono che hanno siglato un accordo con il ministero e che forniranno essi stessi il pdf . Meno male.

Ma la stragrande maggioranza risponde che sì, va bene, le invieremo il pdf, costo dell’operazione dai 25 euro in su. Sto parlando di editori italiani ovviamente, perché quelli stranieri il pdf te lo inviano d’ufficio al momento della pubblicazione, e gratis.

Ora, queste pubblicazioni sono di solito pagate da Dipartimenti o Società di Studi, l’autora/e non ha percepito un soldo (perché la scientificità è gratuita no?) e quindi l’editore non è generalmente in perdita.

Ma, fiutato l’affare, cerca di guadagnare ulteriormente sulla pelle degli autori.

Il punto è che la legge gli permette di farlo.

Bello schifo.

Questa voce è stata pubblicata in Extra. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.